Categoria: Numero 0

Artisti del numero 0

  • Davide Negro

  • Si forma al Centro Sperimentale di fotografia “Ansel Adams “ di Roma, utilizza la fotografia argentica come mezzo con il quale comunicare: la pellicola come taccuino di viaggio e la macchina fotografica come strumento con cui appuntare sensazioni del luogo e delle persone che incontra. Cura personalmente lo sviluppo e la stampa dei suoi scatti e predilige il medio formato. Porta avanti una ricerca[...]
  • Smeralda Vadalà

  • Fotografa ritrattista, proveniente da studi di scenografia presso l’Accademia di Belle Arti. Predilige pellicole di piccolo formato che stampa personalmente su carta baritata ai sali d’argento. I suoi ritratti mostrano uno sguardo attento e pronto a cogliere l’unicità dei suoi soggetti. Attratta dalle personalità forti che lasciano trasparire la propria essenza tramite lo sguardo ed il corpo[...]
  • Cinzia Lombardo

  • Street photographer, grafica, formatasi all’Accademia di Belle Arti. Predilige la pellicola di piccolo formato che stampa personalmente su carta baritata ai sali d’argento. Nelle sue fotografie la realtà soggiace alla forza dello sguardo. Esse sono animate da un istinto del reale, disponendosi secondo un dinamismo più musicale che geometrico. Nelle sue fotografie c’è un fondersi di gesti e composi[...]
  • Manuela Granata

  • Street photographer, pittrice, formatasi all’Accademia di belle Arti. Predilige pellicole di piccolo formato che stampa personalmente su carta baritata ai sali d’argento. La sua ricerca parte dall‘amore per la luce, che diventa la reale protagonista di ogni singolo scatto. La giovane fotografa osserva la Luce, la studia, lascia semplicemente che essa la travolga con la sua smisurata forza[...]
  • Giusy Sergi

  • Photo Reporter e pittrice formatasi all’Accademia di Belle Arti. Predilige la pellicola di piccolo formato che stampa personalmente su carta baritata ai sali d’argento. La sua ricerca consiste nel raccontare la sensibilità e l’anima degli animali, attraverso le loro movenze e i loro sguardi. Con i suoi scatti, Giusy parla delle emozioni vissute dall’innocente bestia, della presenza di un’ani[...]
  • Francesco Mento

  • Di professione fotografo di still life. Docente di fotografia all’Accademia di Belle Arti. Ricerca la purezza formale delle piccole cose, fotografate in medio e grande formato. A questa ha affiancato da circa dieci anni una attività di street photographer in passo Leica sul tema degli ultimi e della solitudine. Cura personalmente le proprie stampe rigorosamente argentiche.
  • Francesca Condoluci

  • Street photographer, grafica, formatasi all’Accademia di Belle Arti. Predilige la pellicola di piccolo formato che stampa personalmente su carta baritata ai sali d’argento. La fotografa osserva e si lascia incantare dalla dinamicità e dalle azioni spontanee delle persone che incontra. Ella è al contempo spettatrice e partecipe di ogni azione naturale che cattura la sua attenzione, di ogni az[...]
  • Valentina Giovinazzo

  • Fotografa proveniente da studi di pittura all’Accademia di Belle Arti. Conduce una ricerca nell’ambito della fotografia mistica. Predilige la pellicola di piccolo formato che stampa personalmente su carta baritata ai sali d’argento. Ciò che più la affascina è “l’ignoto”, i dettagli tralasciati, tutto ciò che è abbandonato a se stesso. L’istinto la induce a guardare con occhi sognanti oltre le mura[...]
  • Giuseppe Alessandria

  • Street photographer, formatosi alla facoltà di Architettura. Predilige la pellicola di piccolo formato che stampa personalmente su carta baritata ai sali d’argento. La ricerca da lui svolta si basa sulla spontaneità del gesto umano, sull’uomo e il suo compiere una semplice azione come quella di fumare una sigaretta o stare affacciati al balcone di casa. Immortalare tali gesti corrisponde per[...]
  • Roberta Lo Schiavo

  • Fotografa ritrattista, pittrice, formatasi all’Accademia di Belle Arti. Predilige il medio formato quadrato e le pellicole di media sensibiltà che stampa personalmente su carta baritata ai sali d’argento. Conduce una ricerca sul mantenimento dell’affezione a un volto che, pur se velato, manifesta l’identità del soggetto ritratto nella sua unicità ed oggettiva esistenza.